Jeff Bezos presenta il lander Blue Moon per i viaggi sulla Luna

di

Luna doveva essere, e Luna è stata. Come ampiamente preannunciato, nella giornata di ieri Blue Origin, la società dell'amministratore delegato e fondatore di Amazon, Jeff Bezos, ha presentato il lander lunare progettato per trainare carichi scientifici ed umani da e verso la Luna.

E' stato battezzato Blue Moon, e rientra in una strategia ben più ampia di Bezos, che ad inizio evento ha riflettuto sul futuro del nostro pianeta. Secondo l'amministratore delegato, per andare in un pianeta troppo lontano (come Marte), abbiamo bisogno di un gateway che faccia da "ponte" per gli astronauti ed i carichi.

Ed è proprio in questa strategia che rientra Blue Moon, un lander che è in grado di trasportare tra 3,6 e 6,5 tonnellate di carico e sarà alimentato con idrogeno liquido. Il tutto è possibile grazie al motore BE-7, che verrà testato per la prima volta quest'estate.

In una ricostruzione digitale si è intravisto che il lander dovrebbe essere equipaggiato con alcuni robot che dovranno esplorare la superficie lunare. Secondo Bezos nel 2024 Blue Moon dovrebbe anche essere in grado di trasportare carichi umani sulla Luna.

Blue Moon sembra adattarsi perfettamente alla direttiva della NASA voluta dal vicepresidente Mike Pence, ma che ancora non ha visto la luce in via ufficiale in quanto il piano dell'Agenzia non è pronto. Per la NASA l'obiettivo principale è creare un Gatway in stile Stazione Spaziale Internazionale, in grado di ospitare fino a quattro astronauti nell'orbita cis-lunare.

Quanto è interessante?
2