Jim Brindenstine della NASA a Mosca: "voleremo ancora a bordo della navicella Soyuz"

Jim Brindenstine della NASA a Mosca: 'voleremo ancora a bordo della navicella Soyuz'
di

L'incidente della scorsa settimana occorso durante un lancio verso la Stazione Spaziale Internazionale non avrà alcun tipo di conseguenza sulle relazioni tra NASA e Roscosmos, nonostante i rischi per le future missioni.

Ad affermarlo il direttore generale della NASA, Jim Brindenstine, che in questi giorni è in visita a Mosca proprio per fare il punto su quanto avvenuto la scorsa settimana.

Il dirigente si è detto fiducioso del fatto che il prossimo razzo Soyuz con a bordo l'equipaggio che dovrà raggiungere la Stazione Spaziale Internazionale si leverà dal suolo "nei tempi previsti" . Una dichiarazione di fiducia importante, quella di Brindenstine, dopo che negli ultimi giorni erano emerse relazioni contrastanti sui rapporti tra le due agenzie spaziali, con le tensioni cominciate a seguito della scoperta del buco sulla ISS.

Brindenstine ha affermato che "nonostante le posizioni politiche differenti, il nostro rapporto con la Russia nel settore spaziale continuerà ad essere forte. Il supporto che abbiamo ricevuto dai nostri partner internazionali in questo momento difficile è stato sorprendente, a dimostrazione del fatto che ciò che facciamo nello spazio è un beneficio per tutta l'umanità. Voleremo nuovamente a bordo di un razzo Soyuz e non ho motivo di credere il contrario".

Lo stesso amministratore ha insistito sul fatto che la possibilità che la Stazione Spaziale Internazionale venga abbandonata temporaneamente è "estremamente remota", mentre sul problema con la Soyuz ha affermato che "abbiamo un buon quadro su quanto successo. Ma vogliamo capire il motivo".

Quanto è interessante?
8

Gli ultimi Smartphone, TV 4K o gli accessori più GEEK li trovate in offerta su Amazon.it