Joe Biden sul CHIPS Act: "se si ferma la produzione dei chip, si ferma l'economia globale"

Joe Biden sul CHIPS Act: 'se si ferma la produzione dei chip, si ferma l'economia globale'
di

Vi abbiamo già parlato dell'approvazione del CHIPS Act da parte del Congresso di Washington, che potrebbe rivoluzionare l'intera industria del chipmaking. Oggi, però, il Presidente degli Stati Uniti Joe Biden è tornato a parlare dell'industria dei semiconduttori, in occasione di un enorme investimento di Intel.

Nella giornata di venerdì, infatti, Intel ha avviato i lavori su una Fab in Ohio, il cui costo complessivo, pari a circa 20 miliardi di Dollari, è stato in buona parte coperto proprio dal CHIPS Act. Secondo il Team Blu, la Fab di Intel in Ohio sarà la "più grande manifattura basata sul silicio del pianeta". Inoltre, Intel sembra voler investire 100 miliardi di Dollari in Ohio per la creazione di nuovi stabilimenti produttivi, che potrebbero richiedere fino a 7.000 costruttori e 3.000 lavoratori fissi dopo l'apertura.

Durante la cerimonia di inizio lavori al sito, Biden ha dichiarato che "la pandemia da Covid-19 ci ha spiegato che quando chiudono gli stabilimenti che producono i chip, tutto il settore dell'elettronica si ferma. L'intera economia globale si ferma". Il Presidente degli Stati Uniti d'America ha poi aggiunto che "dobbiamo produrre i chip qui, in America, per ridurre i costi delle nostre aziende e per creare nuovi posti di lavoro".

Il CEO di Intel Pat Gelsinger ha spiegato che uno degli obiettivi dell'azienda è quello di trasformare la Rust Belt nella "Silicon Heartland" degli Stati Uniti, rendendo le ex-zone industriali ora depresse dell'America un nuovo cuore pulsante per il Paese, basato sull'industria del silicio e sul chipmaking. Oltre a Intel, diverse altre aziende hanno annunciato il proprio interesse per le zone della Rust Belt: tra queste ricordiamo Micron, che costruirà un'altra Fab da 15 miliardi di Dollari in Ohio, mentre Wolfspeed realizzerà una linea produttiva da cinque miliardi in North Carolina.

FONTE: The Verge
Quanto è interessante?
3