Elezioni 2020, John McAfee torna alla carica: "Blockchain e criptovalute possono salvarci"

Elezioni 2020, John McAfee torna alla carica: 'Blockchain e criptovalute possono salvarci'
di

Vi abbiamo già parlato su queste pagine della pazzesca vita di John McAfee, tra antivirus, accuse di omicidio e politica. Ebbene, ora il creatore di uno dei primi antivirus al mondo è tornato alla carica, in vista delle elezioni presidenziali statunitensi del 2020.

Come ben saprete, già nel 2016 McAfee si candidò alla Presidenza degli Stati Uniti d'America, cercando fortuna con il Libertarian Party. Non andò come sperato, con il programmatore britannico naturalizzato statunitense che ottenne l'8% alle primarie, arrivando secondo dietro a Gary Johnson.

Ora, però, McAfee sembra avere altri obiettivi in politica. Infatti, qualche giorno fa, ha scritto un tweet dove si legge quanto segue: "Nessuna persona sana di mente può pensare che io diventi Presidente. Non è questo il mio obiettivo. Voglio accedere al National Stage per 18 mesi per promuovere ciò che ritengo siano le uniche cose che possono salvarci: la Blockchain, le criptovalute e la libertà economica che porteranno". Verità o pura campagna elettorale? Non lo sappiamo, ma sappiate che McAfee ha spesso cercato di mandare "fuori rotta" la stampa. Da lui, quindi, possiamo aspettarci di tutto.

Manco a dirlo, molte persone hanno avanzato dubbi sul fatto che il 73enne abbia effettivamente il seguito per diventare Presidente degli Stati Uniti d'America, dicendo che si stava "arrendendo" per questo motivo. McAfee ha risposto quanto segue in un successivo tweet: "Dicono che non dispongo della visibilità mediatica per diventare POTUS (Presidente degli Stati Uniti d'America, ndr), citando i 50 milioni di follower di Trump e i miei 800.000. È l'influenza che conta, non i numeri. Il mio tweet di ieri aveva quasi 30.000 retweet. I retweet di Trump erano minimi. Raggiungerò la gente. Credetemi". Insomma, il fatto che McAfee si candidi alle elezioni è oramai certo, ma non si capisce bene quale sia il suo reale obiettivo. Sappiamo, però, che ha scelto lo stesso partito del 2016: il Libertarian Party.

Nel frattempo, il programmatore ha messo in piedi un team che lo aiuterà nella campagna elettorale. In particolare, il manager è Rob Loggia, che aveva già svolto un ruolo simile nel 2016. Campagna elettorale che sembra essere già iniziata, visto che McAfee ha scritto quanto segue in un tweet: "(Quelli del governo, ndr) sono in grado di accedere al chip E911 dei vostri telefoni, che garantisce loro il pieno accesso alla vostra posizione, al microfono, alla fotocamera e ad ogni funzione del vostro telefono. Questo non è uno sproloquio, questo è da parte mia, sono ancora uno dei maggiori esperti di sicurezza informatica. Svegliatevi!".

Quanto è interessante?
9

Gli ultimi Smartphone, TV 4K o gli accessori più GEEK li trovate in offerta su Amazon.it

Elezioni 2020, John McAfee torna alla carica: 'Blockchain e criptovalute possono salvarci'