JOLED, ecco lo sperimentale display fatto di sfere fluttuanti nell'aria (video)

di

In questo 2016 si è parlato tantissimo di realtà virtuale, anzi proprio in questa settimana è uscito PlayStation VR, ultimo grande visore in arrivo quest’anno.

Oculus, Sony, HTC, Samsung e Google si sono dimostrate molto agguerrite nel campo, mentre Microsoft ha scelto tutt'altra strada, puntando sulla realtà aumentata con Hololens. Se pensate però che le idee per il futuro finiscono qui vi state sbagliando di grosso, L’Università del Sussex ha sviluppato un nuovo, sperimentale display chiamato JOLED, che al momento consta soltanto di 7x6 pixel (o meglio, voxel…). Ma perché è interessante, nell'epoca del 4K e dell’8K? Perché è uno “schermo sospeso”, questi voxel non sono altro che piccole sfere sospese nell’aria, in grado di cambiare colore e dare vita a figure “fluttuanti” soltanto cambiando faccia.

Queste si mantengono a mezz’aria grazie all’uso di onde acustiche acute ad alta intensità, non udibili dall'orecchio umano ma abbastanza forti da tenere sospese le sfere. Si tratta ovviamente soltanto di un progetto sperimentale che al momento non ha funzioni specifiche e piani di commercializzazione, ma pensate alla bellezza di uno schermo fluttuante ad alta risoluzione. Grazie a tecnologie simili, in futuro potremmo vedere oggetti in maniera più realistica rispetto a qualsiasi rappresentazione 3D, creando dei veri e propri ologrammi tridimensionali.

FONTE: Engadget
Quanto è interessante?
0