Jony Ive: "la dipendenza da smartphone non è un problema"

Jony Ive: 'la dipendenza da smartphone non è un problema'
di

Il capo della divisione design di Apple, Jony Ive, ha categoricamente allontanato le indiscrezioni emerse negli ultimi mesi che lo volevano lontano dalla società di Cupertino nel prossimo futuro. In occasione della festa per in venticinquesimo anniversario di Wired, Ive è stato intervistato dal direttore di Vogue, Anna Wintour.

E' stata l'occasione per fare il punto sull'attuale situazione di Apple ma anche sul suo futuro all'interno della compagnia.

Ive ha affermato di non avere alcuna intenzione di abbandonare Apple: "sono molto ansioso e mi sento come se ci fossero un sacco di cose da fare ed opportunità da cogliere" è una dichiarazione raccolta da CNET. "L'energia, la vitalità ed il senso di opportunità è straordinario e molto eccitante. E' anche un pò inebriante in quanto stiamo cercando di capire quali opportunità ci sono da perseguire".

E' chiaro che a seguito di tali affermazioni, sul web si è immediatamente scatenato il via vai di rumor. Tra le opportunità a cui si sta riferendo Ive probabilmente figura la guida autonoma, ma anche altri progetti come il servizio televisivo e la riprogettazione degli Apple Store su cui sta lavorando il designer inglese da tempo.

Ive ha anche parlato di iOS 12 e della funzionalità Screen Time che consente di tenere traccia del tempo che passiamo sullo schermo. Secondo lo stesso, la dipendenza dai dispositivi non è un problema, ma piuttosto il modo in cui le interazioni devono diventare meno transazionali. "E' bello essere connessi. Il vero problema è quello che fai con quella connessione. Penso che la natura dell'innovazione sia che non è possibile prevedere tutte le conseguenze. Nella mia esperienza, ci sono state conseguenze sorprendenti: alcune favolose ed altre meno".

Quanto è interessante?
2

Gli ultimi Smartphone, TV 4K o gli accessori più GEEK li trovate in offerta su Amazon.it