Il governo del Kazakistan sta intercettando tutto il traffico internet HTTPS

Il governo del Kazakistan sta intercettando tutto il traffico internet HTTPS
di

A partire da mercoledì 17 Luglio, il governo del Kazakistan ha iniziato ad intercettare tutto il traffico internet HTTPS all'interno dei suoi confini. I provider locali sono stati obbligati dal ministero ad installare un certificato emesso dal Governo su tutti i dispositivi ed ogni browser.

Una volta effettuata l'installazione, l'add-on consentirà alle agenzie governative locali di decifrare il traffico HTTPS degli utenti, ma anche di esaminarne il contenuto, crittografarlo nuovamente e reinviarlo a destinazione.

Gli utenti kazaki che tentano di accedere ad internet, dalla giornata di ieri vengono reindirizzati a pagine web che contengono informazioni su come installare il certificato nei rispettivi browser, anche su smartphone e tablet.

Gli ISP locali hanno iniziato a costringere i clienti ad installare la componente, a seguito dell'annuncio ufficiale del Governo.

In una dichiarazione pubblicata sul suo sito web, il Ministero per lo Sviluppo Digitale ha affermato che solo gli utenti che si collegano ad internet dalla capitale dovranno effettuare l'installazione. Tuttavia, sarebbero arrivate segnalazioni anche da altre parti del paese, e sono tante le persone che lamentano blocchi alla connessione. Secondo i media locali, Alcuni utenti avrebbero anche ricevuto SMS informativi sui propri smartphone.

Funzionari del ministero hanno reso noto che la misura "mira a migliorare la protezione dei cittadini, degli enti governativi e della società private da attacchi hacker, oltre che da truffatori ed altri tipi di minacce informatiche".

FONTE: zdnet
Quanto è interessante?
7
Il governo del Kazakistan sta intercettando tutto il traffico internet HTTPS