KFC sulle orme di Beyond Meat: ora pensa alle pepite di pollo stampate in 3D

KFC sulle orme di Beyond Meat: ora pensa alle pepite di pollo stampate in 3D
di

KFC non è nuova a progetti del genere ed ha sempre mostrato interesse nei confronti della tecnologia. La catena di fast food, infatti, a quanto pare intende effettuare un altro passo in avanti e starebbe cercando di creare delle pepite di pollo stampate in 3D.

Il progetto potrebbe essere affidato alla società russa 3D Bioprinting Solutions, che dovrebbe occuparsi della produzione in laboratorio delle pepite. Il tutto rientra nel programma "Ristorante del futuro", caratterizzato da una serie di investimenti nel campo del bioprinting.

Le pepite di pepite di pollo in 3D dovrebbero essere frutto di un mix di cellule di pollo e materiale vegetale, a cui ovviamente si aggiungerà la ricetta della catena del Colonnello Sanders comprensiva delle spezie che hanno le pepite famose a livello mondiale, Italia compresa dove di recente è approdato KFC.

Insomma, 3D Bioprinting fornirà solo le tecnologie necessarie per portare avanti il progetto, mentre la ricetta top secret continuerà ad essere tale.

I vantaggi di un progetto di questo tipo sarebbero ambientali ed economici, in quanto le pepite sarebbero prive degli additivi solitamente utilizzati nell'agricoltura tradizionale e nell'allevamento di animali. In questo modo, KFC andrebbe anche a ridurre il proprio impatto ambientale.

La sfida più ardua però è rappresenta dal gusto: non sarà facile creare fedelmente il gusto e la sensazione delle pepite di pollo "tradizionali". Gli hamburger vegetariani di Beyond Meat sono anche ultra proteici, e potrebbero presto essere seguiti dalla pancetta vegetariana.

FONTE: Slashgear
Quanto è interessante?
2