Kim Dotcom: pronta l'estradizione verso gli Stati Uniti?

di

Kim Dotcom potrebbe presto essere estradiato negli Stati Uniti a causa delle violazioni di copyright per cui è accusato a causa di Megaupload, il defunto servizio di condivisione file che è chiuso proprio per questo motivo.

Il New Zealand Herald afferma che il magnate di internet ha quindici giorni di tempo per presentare ricorso contro la decisione del tribunale che ha proprio disposto l'estradizione: i legali stanno anche valutando l'ipotesi di chiedere un mandato di habeas corpus. Oltre alla violazione dei copyright, Dotcom è anche indagato per estorsione e riciclaggio di denaro. La BBC riferisce che il programmatore deve alle autorità 500 milioni di Dollari. La BBC rileva inoltre che gli avvocati starebbero anche per citare in giudizio il dipartimento di giustizia di Hong Kong per circa 2 miliardi di Dollari.
Secondo l'Associated Press, qualora Dotcom dovesse essere ritenuto colpevole negli Stati Uniti, per lui ed i suoi collaboratori si profilerebbero decenni di reclusione.

FONTE: Engadget
Quanto è interessante?
0