CES 2015

Kodak presenta il primo smartphone della sua storia

INFORMAZIONI SCHEDA
di

Diversi anni fa quando si parlava di Kodak si pensava alla fotografia, in special modo quella fatta di rullini e sviluppo immagini non proprio immediati. Con l’avvento della fotografia digitale Kodak è pressochè scomparsa dal mercato e ha dovuto fare i conti con la bancarotta prima e con una ri-organizzazione commerciale poi. La compagnia statunitense è stata costretta a vendere i propri brevetti ad aziende come Google, Samsung, Apple, Microsoft e HTC per sopravvivere e non è più riemersa dalla situazione di stallo in cui si trovava. Tuttavia lo scorso dicembre circolava voce che sarebbe tornata, sorprendentemente, nel mercato degli smartphone, più precisamente al CES di Las Vegas. E così è stato.

Lo smartphone ideato da Kodak è stato realizzato dalla Bullitt e prende il nome di IM5. Si tratta di un dispositivo di fascia media con display da 5 pollici e risoluzione pari a 1280 x 720 pixel, processore octa-core MediaTek MT6592, 1GB di RAM, 8GB di memoria interna espandibile via micro-SD e fotocamere da 13 e 5 megapixel. Il Kodak IM5 mostrato al CES 2015 montava Android KitKat 4.4 ma in futuro verrà rilasciato l’upgrade a Lollipop. Kodak ha provveduto a modificare l’interfaccia utente in maniera da permettere un’esperienza semplice e intuitiva agli utenti. Presente anche uno store alternativo rispetto al Play Store di Google. Kodak afferma che l’IM5 è per “coloro che apprezzano il valore e la storia del brand”, nonostante esso non presenti feature fotografiche di rilievo, anzi. Secondo il portale CNET, il primo smartphone della storia di Kodak costerà 229 euro e verrà rilasciato in Europa durante il primo trimestre dell’anno fiscale 2015.

Quanto è interessante?
0
Kodak presenta il primo smartphone della sua storia