L'AD di Enel Starace: rete unica TIM - Open Fiber "è fantascienza"

L'AD di Enel Starace: rete unica TIM - Open Fiber 'è fantascienza'
di

Nelle ultime settimane si era a più riprese parlato della possibile realizzazione di una rete unica per la banda ultralarga tra TIM ed Open Fiber, le due compagnie che stanno cablando l'Italia e stanno accelerando sullo sviluppo dell'infrastruttura. L'amministratore delegato di Enel, Francesco Starace, però taglia corto.

Nel corso di un'intervista tenuta con i colleghi di Affari & Finanza e ripresa da CorCom, Starace ha auspicato che la speranza è che "Tim trovi una qualche forma di accordo sul destino della società", bollando il resto com" fantascienza".

Parlando di Open Fiber, il manager italiano ha voluto rivendicare il ruolo della società (controllata anche da Cassa e Depositi dello Stato), sottolineando che il piano sta procedendo come previsto. Ad oggi, ha sottolineato Starace, Open Fiber “cabla circa 40mila case e fabbriche a settimana, A fine anno ne avremo 4,8 milioni e continueremo a crescere. Pensiamo che in 3 anni raggiungeremo 8,8 milioni di unità immobiliari nelle zone A e B, siamo soddisfatti delle performance”.

Sull'integrazione delle reti, il CEO di Open Fiber ha svelato che la società da lui diretta vuole stare fuori dalle liti interne di TIM, ma ha lasciato intendere che almeno nell'immediato non è in programma un'unione, su cui si era espresso anche il ministro Di Maio.

Nei prossimo mesi comunque Open Fiber continuerà a cablare: "abbiamo i finanziamenti e tutti sono contenti. Mi auguro che in Tim risolvano, perché qualunque azienda entra in difficoltà se gli azionisti non sono d’accordo tra loro” ha concluso.

Quanto è interessante?
6

Gli ultimi Smartphone, TV 4K o gli accessori più GEEK li trovate in offerta su Amazon.it