L'AI Google AlphaGo batte un campione del gioco strategico Go

di

Google ha risolto uno dei più grandi obiettivi delle intelligenze artificiali. Il suo sistema AlphaGo ha utilizzato una avanzata ricerca basata sugli alberi e una fitta rete neurale per imparare a giocare all'antico gioco strategico. Dopodiché è riuscita a fare meglio di tutte le intelligenze artificiali passate, ottenendo una secca vittoria.

AlphaGo ha infatti battuto uno dei più rinomati giocatori di Go. Questo gioco era una specie di chimera, in quanto gli ingegneri sono riusciti a progettare macchine che hanno vinto con svariate tipologie di strategici - incluso il famosissimo scacchi -, ma mai con Go. Questo era dovuto alla sua "profonda complessità", che comunque appartiene al passato. Il gioco si compone di una griglia 19x19, che permette 2,1 per 10 alla 170 possibili posizioni, per una complessità enorme rispetto a quella degli scacchi.
Google ha spiegato che il successo di AlphaGo dipende dalle sue capacità di imparare. Prima di tutto gli scienziati hanno istruito l'intelligenza artificiale su circa trenta milioni di mosse effettuate dai più bravi giocatori di svariati titoli. Dopodichè il sistema è stato capace di giocare in solitaria numerosi strategici, ed imparare in pratica da sé stessa. Tutti i dati acquisiti sono stati memorizzati e poi letti sulla Google Cloud Platform.
Google poi ci ricorda che istruire le intelligenze artificiali ad avere successo nei giochi strategici fornisce anche risultati utili per l'uso generale. I metodi possono essere applicati ai problemi del mondo reale, come le previsioni meteo o l'analisi dei disastri ambientali.

Quanto è interessante?
0
L'AI Google AlphaGo batte un campione del gioco strategico Go