L'allarme della New York University: sigarette elettroniche dannose per il DNA

di
Sigarette elettroniche dannose per il DNA. E' questo il preoccupante allarme lanciato dalla New York University, secondo cui le alterazioni al DNA portate dalle sigarette elettroniche potrebbero aumentare i rischi contrarre malattie cardiache o tumori ai polmoni ed alla vescica.

L'inquietante rapporto è stato stilato a seguito di alcuni test condotti dai ricercatori della New York University su alcuni topi, ed è stato pubblicato dalla rivista dell'accademia.

Il gruppo di ricerca è stato guidato da Moon-shong Tang ed ha riportato nei topi esposti al fumo di sigarette elettroniche danni significativamente più gravi nel DNA di cuore, polmoni e vescica, con minore capacità di autoripararsi.

Effetti simili sono anche stati visti sulle cellule umane di polmoni e vescica esposte a nicotina e un prodotto cancerogeno derivato, l'nnk. In particolare, nelle suddette cellule umane sarebbe stato rilevato anche un tasso maggiore di mutazione e trasformazione in cellule tumorali, il che espone coloro che utilizzano sigarette elettroniche ad un rischio maggiore di sviluppare tumori rispetto, ovviamente, ai non fumatori.

Una prospettiva non certo incoraggiante, visti i molti utenti che quotidianamente utilizzano le sigarette elettroniche al posto di quelle tradizionali. La questione sicuramente non è destinata a finire qui, e nelle prossime settimane emergeranno altri studi ed approfondimenti.

Quanto è interessante?
8