L'Antitrust apre un'indagine contro Facebook per pratiche commerciali scorrette

di

Anche l'Italia si muove sul caso Cambridge Analytica di Facebook. Il presidente dell'Antitrust, infatti, intervistato da SkyTG24 ha da poco ufficializzato che il Garante della Concorrenza e del Mercato ha aperto un'indagine ai danni della compagnia di Mark Zuckerberg per il caso Datagate.

Le accuse mosse alla compagnia americana sono molto pesanti: l'Antitrust indaga per pratiche commerciali scorrette, ma almeno nel momento in cui vi stiamo scrivendo ancora non è stata diffusa la delibera completa.

Secondo quanto abbiamo appreso, l'Antitrust starebbe indagando per "presunte pratiche commerciali scorrette" in quanto il social network "avrebbe , in primo luogo, adottato un’informativa priva di immediatezza, chiarezza e completezza, in fase di registrazione alla piattaforma Facebook, con riferimento alle modalità di raccolta e utilizzo dei dati dei propri utenti a fini commerciali, incluse le informazioni generate dall’uso da parte dell’utente Facebook di app di società appartenenti al gruppo e dall’accesso a siti web/app di terzi". La società di Menlo Park, inoltre, avrebbe "costretto i propri utenti registrati ad accettare, in via generale e preventiva, il trasferimento e l’uso dei propri dati da/a terzi operatori per tutte le volte che l’utente accederà o utilizzerà siti web e app di terzi".

Vi terremo aggiornati non appena sarà disponibile la delibera completa.

Quanto è interessante?
4

Alla ricerca di consigli di stile? Acquista The Blond Salad su Amazon, il libro della fashion blogger più popolare e apprezzata.