L'arresto di lady Huawei fa crollare le borse mondiali

L'arresto di lady Huawei fa crollare le borse mondiali
di

L'arresto della CFO di Huawei ha tenuto banco sulle prime pagine di tutte le testate internazionali nella giornata di ieri, ed ha avuto ripercussioni pesantissime anche sui mercati azionari a causa dell'aumento delle tensioni tra Stati Uniti e Cina, dopo la distensione del G20 di Buenos Aires.

L'arresto della numero due del colosso degli smartphone, Meng Wanzhou, si è fatto sentire ance sulle borse Europee, dove Londra ha ceduto il 2,5%, Francoforte il 2,45%, Parigi il 2,4% e Madrid l'1,9%.

In pesante ribasso anche la borsa di Milano, che ha lasciato sul terreno il 2,37%, a causa anche delle tensioni con l'Europa.

Wall Street ha recuperato nel pomeriggio, nonostante una seduta molto difficile con pesanti ribassi registrati durante le prime ore di negoziazioni. Il Dow Jones ha chiuso a -0,31%, lo S&P 500 in calo dello 0,15% ed il Nasdaq in positivo dello 0,42%.

Le motivazioni per cui si sono registrati tali cali sono da ricercare nei timori degli investitori che possa scoppiare una nuova guerra commerciale tra Cina e Stati Uniti. Come noto infatti dietro l'arresto della CFO di Huawei c'è una richiesta degli Stati Uniti, per la presunta violazione dell'embargo contro l'Iran. in mattinata a tal proposito sono arrivate le dure dichiarazioni del Ministero degli Esteri cinese che ha chiesto chiarimenti immediati.

Quanto è interessante?
4

Le migliori offerte per i tuoi Regali di Natale 2018: videogiochi, console, hi-tech, smartphone, PC Gaming, TV 4K e tanto altri altri prodotti a prezzo scontato su Amazon, per un Natale da sogno a piccoli prezzi.