L'enorme batteria di Elon Musk ha generato 1 mln di Dollari di profitto in pochi giorni

di
Lo scorso 1 Dicembre, Tesla ha lanciato nel Sud dell'Australia una batteria da 100MW, che è stato utilizzato per fornire energia elettrica alle strutture vicine. A giudicare da quanto emerso, il sistema si sarebbe confermato molto affidabile nelle settimane successive e, come vedremo in questa notizia, anche estremamente redditizio.

Secondo un rapporto pubblicato da Renew Economy, l'impianto australiano di Tesla potrebbe aver generato circa 1 milione di Dollari australiani di profitto (800.000 Dollari americani) nel giro di pochi giorni.

Attualmente, 70 MW / 39 MWh sono riservati al governo australiano, che è libero di utilizzarli non appena ne ha bisogno. Neoen, la società che ha guadagnato l'importante somma di denaro, ha il controllo dei restanti 30 MW / 90 MWh, che può vendere anche sul mercato all'ingrosso.

Secondo i dati forniti dallo stesso sito, Neoen avrebbe venduto l'energia elettrica a circa 14.000 Dollari australiani per MWh, a fronte di una spesa minima per generarla.

Il sistema di batteria dimostra come sia efficace l'architettura studiata da Tesla, oltre ad essere efficiente, affidabile e vantaggiosa per risolvere i problemi energetici di cui soffre la regione.

Le due aziende, a tal proposito, sono già al lavoro sullo sviluppo di una batteria di 20 MW da posizionare nello stato australiano di Victoria, ma Neoen ne intende sviluppare anche un'altra per Queensland. Tuttavia, ancora non è arrivato l'accordo definitivo con la compagnia americana.

L'Australia, però, potrebbe fare presto da traino anche agli altri paesi.

Quanto è interessante?
8