L'ESA sta cercando un modo per costruire delle abitazioni sfruttando il suolo lunare

L'ESA sta cercando un modo per costruire delle abitazioni sfruttando il suolo lunare
di

All'agenzia spaziale europea ESA stanno portando avanti una ricerca per la realizzazione di abitazioni costruite con i materiali presenti sul territorio lunare, così che i futuri astronauti possano erigere delle case direttamente sulla Luna. Questo tipo di tecnologia potrebbe rivelarsi fondamentale per la futura esplorazione spaziale.

La superficie lunare è coperta da una polvere grigia grezza, presente praticamente su tutto il satellite. Sfruttare questo materiale potrebbe rivelarsi come la chiave per la costruzione di un futuro villaggio lunare, in quanto sarebbe possibile sciacciarlo, brucialo e compattarlo per realizzare dei mattoni.

Per Aidan Cowley dell'ESA "i mattoni lunari saranno fatti di polvere. Da questa si possono creare dei blocchi solidi per costruire strade, piattaforme di lancio o abitazioni che proteggano gli astronauti dall'ambiente lunare ostile". In questo modo i futuri abitanti della luna saranno anche meno dipendenti dalle risorse terrestri.

Il sostituto della polvere lunare usato dai ricercatori dell'ESA per i loro esperimenti si chiama EAC-1, ad oggi sfruttato per prepare concept (come quello in fondo alla news) di future abitazioni o altri strumenti utili. L'EAC-1 è polvere vulcanica terrestre che risulta avere carateristiche molto simili a quella lunare.


FONTE: esa
Quanto è interessante?
12

Acquista il puzzle 3D della Stazione Spaziale Internazionale su Amazon.it e divertiti a costruire il modellino della ISS!

L'ESA sta cercando un modo per costruire delle abitazioni sfruttando il suolo lunare