L'esperimento DUNE del Fermilab per rilevare i neutrini sarà mastodontico

di

Al CERN stanno testando due giganteschi cubi di Rubik, dei box giganti grandi 12m x 12m x 12m che non sono altro che due prototipi del "Deep Underground Neutrino Experiment" (DUNE). DUNE è un esperimento che si terrà al Fermilab negli U.S.A. che come lascia capire il nome ha l'obiettivo di studiare a fondo i neutrini.

I neutrini sono particelle subatomiche aventi una massa estremamente "piccola" e caratterizzati da una carica elettrica nulla, famosi per essere sfuggevoli: infatti non interagendo con le forze elettromagnetiche e quelle nucleari forti sono estremamente difficili da osservare.

La collaborazione tra CERN e Fermilab è un passo importante per la suddivisione nei ruoli per gli esperimenti scientifici: già questa estate è stato inviato ICARUS nel laboratorio degli U.S.A., un gigantesco rilevatore di neutrini proveniente dall'Italia.

I nuovi rilevatori DUNE verranno posti sottoterra dove avranno il compito di catturare i neutrini. Stefania Bordoni, che al CERN sta lavorando ai rilevatori di neutrini, ha affermato: "conoscere meglio i neutrini può aiutarci a capire come si è evoluto l'universo nei suoi primi stadi di vita e perché il mondo è composta da materia piuttosto che da antimateria".

I due rilevatori saranno riempiti con 800 tonnellate di argon liquido e non appena dei neutrini interagiranno con questo verranno rilasciati flash di luce e una cascata di elettroni che verranno intercettati dalle pareti che fungono da rilevatori.

In realtà questi enormi cubi sono delle miniature rispetto a quelli che saranno i rilevatori finali dell'esperimento DUNE, che saranno più di 20 volte più larghi e conterranno insieme 72.000 tonnellate di argon.

FONTE: cern
Quanto è interessante?
5