L'incredibile dato di Apple: vende circa dieci iPhone al secondo

di
La pubblicazione dei risultati finanziari da parte di Apple, avvenuta la scorsa notte, ha permesso agli studiosi ed analisti di fornire dei dati molto interessanti sull'andamento delle vendite.

Posto che le vendite di iPhone hanno toccato quota 77,316 milioni di unità nei 91 giorni del Q2 2018, in calo rispetto ai 78,29 milioni di un anno fa.

Tim Cook ha apertamente affermato che il calo è principalmente fisiologico e da imputare al fatto che lo stesso trimestre del 2016 era composto da 98 giorni (14 settimane), mentre quello del 2017 era composto da 91 giorni (13 settimane).

Ciò significa che Apple ha venduto in media 849.600 iPhone al giorno nel Q1 2018, contro i 798.877 de Q1 2017. Tralasciando i dati complessivi, nel periodo analizzato il gigante di Cupertino ha venduto dieci iPhone al secondo in ventiquattro ore.

Se Apple avesse avuto a disposizioni altri sette giorni, e se le vendite avessero mantenuto lo stesso slancio, la società avrebbe venduto altri 5,95 milioni di iPhone (arrotondati per eccesso), per un totale di 83,26 milioni di unità.

Si tratta di dati estremamente importanti ed indicativi sull'andamento. La decisione di presentare l'iPhone X ha permesso ad Apple di mantenere alti i guadagni, a causa del prezzo più elevato. Il prezzo medio di vendita di ogni iPhone, infatti, è aumentato di 100 Dollari, dai 695 Dollari del Q1 2017 ai 796,42 del Q1 2018. Apple, alla luce di tali dati, genera circa 8.000 Dollari di entrate al secondo solo dalle vendite di iPhone, e poco meno di mezzo milione di Dollari al minuto.

Numero che mostrano ancora una volta l'enorme mole di denaro che muove Apple.

Quanto è interessante?
7