L'India blocca la vendita di iPhone ricondizionati nel paese

di
Quello indiano era, potenzialmente, un mercato dove Apple avrebbe potuto recuperare dal primo calo di vendite dopo 13 anni di crescita costante. Ora però arriva la notizia che l'idea di importare e vedere iPhone ricondizionati in India dovrà essere accantonata per un divieto imposto dal governo del paese.

Secondo quanto dichiarato da un funzionario del ministero delle comunicazioni a Bloomberg, Apple, avrebbe trovato una forte opposizione da parte dei produttori locali che hanno tratto nuova linfa dal progetto "Make in India", voluto dal Primo Ministro Modi, e che sostiene proprio gli imprenditori autoctoni.
Questo è il secondo rifiuto del paese alle richieste dell'azienda fondata da Jobs: lo scorso anno, infatti, era arrivato un altro divieto appoggiato pubblicamente anche da Intex, Micromax e Samsung (che producono in loco) con una campagna che metteva in guardia dal pericolo ecologico dell'invasione di smartphone con prezzi ridotti.
Il CEO di Apple, Tim Cook, in una intervista aveva dichiarato che una delle strategie di crescita dell'azienda si affida proprio sui consumatori indiani, che a suo dire "hanno gran voglia di smartphone" anche grazie alla recente estensione dell'LTE in buona parte del paese.

FONTE: Engadget
Quanto è interessante?
0