L'industria discografica americana cresce grazie ai download digitali

di

Secondo Nielsen Soundscan, metodo di tracciatura ufficiale di singoli, album e video musicali negli Stati Uniti, quest'anno le vendite degli album sono aumentate di oltre il 3% rispetto all'anno scorso, il primo dato in positivo dal 2004 ad oggi. In totale sono stati venduti 458 milioni di album: in testa l'inglese Adele, con 5,8 milioni di copie piazzate dal suo secondo album "21". Argento e bronzo rispettivamente per Michael Buble con il suo album natalizio e per il secondo album della celebre Lady Gaga, "Born This Way".

Questo risultato finalmente positivo, dopo molti anni di crisi dell'industria discografica, è stato permesso dal fortissimo incremento nelle vendite di musica digitale, di circa il 20%, che è riuscito a tamponare ed annullare la riduzione delle vendite dei supporti fisici, del 6%. Ottime anche le vendite dei singoli, in aumento del 9%. Secondo Dave Bakula, vice presidente della sezione analitica di Nielsen, "questi progressi andranno solo a migliorare nei prossimi anni, grazie all'ampia diffusione di terminali di fascia alta che permettono l'accesso immediato agli store digitali di contenuti musicali e agli sforzi di Google nel settore".

Quanto è interessante?
0