L'iPhone 8 umilia il Samsung Galaxy S8 nei primi test

di

A quanto pare l'A11 Bionic ha davvero una marcia in più. Lo dimostrano i benchmark test di 9toMac5 che hanno evidenziato una potenza paragonabile a quella di un MacBook Pro con processore Core i5 di settima generazione e performance che, semplicemente, lasciano il Sansung S8 a mangiare la polvere, di fatto, umiliandolo.

I test di Tom's Guide USA ha mostrato come un confronto tra l'iPhone 8 e un MacBook Pro con processore Intel di settima generazione non sia per niente inopportuno ma, anzi, il livello delle prestazioni sono assolutamente in linea. Nei benchmark score generali l'iPhone 8 ha registrato un punteggio di 10.170, mentre il sopramenzionato laptop ha ottenuto 9.213 punt.

Nei test specifici, tuttavia, il nuovo smartphone di Apple si è dimostrato ancora più performante rispetto alla concorrenza. Ai device, a cui si aggiungono un Samsung S8+ –diretto concorrente del melafonino di ultima generazione– e un Galaxy Note 8 è stato richiesto di editare un filmato di 2 minuti in 4K registrato da un drone. Inserendo gli stessi effetti e le stesse transizioni, i tempi necessari per esportare e salvare il video hanno mostrato delle distanze abissali tra l'iPhone 8 e gli altri due device.

L'iPhone ha terminato il suo lavoro in appena 42 secondi, il Note 8 ha impiegato 3 minuti, mentre il Galaxy S8+ addirittura 4.

Come scrive anche 9to5Mac, nella vita di tutti i giorni forse non si noterà la differenza trai device. Il tempo per aprire un'app alla fine rimane quello. Ma in compiti più complessi la cosa si fa già più diversa.

Quanto è interessante?
6