L'UE interviene per ridurre le guerre di brevetti per gli smartphone

di

La Commissione Europea è intervenuta in prema persona riguardo la spinosa questione brevetti, che vede coinvolte molte società importanti come Apple e Samsung.

I commissari, dopo aver analizzato a fondo il caso Samsung, hanno decretato che la l'UE garantirà il riconoscimento dei brevetti ai creatori, ma anche una giusta protezione a tutti coloro che vorranno usarli, allo scopo di ridurre le dispute legali che sono aumentate esponenzialmente negli ultimi tempi.

Alla luce dei numerosi contenziosi legali, quindi Samsung ha accettato l'accordo con l'organo europeo e non potrà più includere nelle future battaglie legali le licenze incluse in una lista.

Discorso diverso invece per Motorola, che dovrà ancora negoziare con la Commissione. Joaquin Almunia, commissario europeo dell'antitrust, si è detto soddisfatto della decisione ed ha affermato che “mentre i titolari dei brevetti dovrebbero essere equamente remunerati per l'uso delle proprietà intellettuali, i produttori saranno in grado di utilizzarle a condizioni eque, ragionevoli e non discriminatorie”.

Quanto è interessante?
1