L'ultima novità dell'I/O 2016 è Project Soli

di

Google ha chiuso l'I/O 2016 con un'ultima, importante novità per il mercato mobile. Dopo aver mostrato al mondo il nuovo sistema operativo Android N, il nuovo assistente domestico Google Home e le nuove applicazioni per la messaggistica, è toccato al team ATAP.

La squadra Advanced Technology Projects, infatti, nonostante l'uscita di scena di Regina Dugan, ha mostrato un certo entusiasmo, affermando che andrà avanti con Project Ara, il progetto di smartphone modulare, e presentando Project Jacquard. A concludere l'evento però è stato Projct Soli. Si tratta di un sistema che permetterà agli utenti di interagire con qualsiasi tipo di dispositivo (sebbene si sia un occhio di riguardo nei confronti degli indossabili) senza alcun contatto fisico. Come si può vedere attraverso il player presente in calce, è stata mostrata l'integrazione con uno smartwatch semplicemente attraverso le gesture.
Secondo quanto affermato dagli ingegneri, i vantaggi più consistenti saranno visualizzati sugli smartwach, dal momento che avranno più spazio a disposizione sul quadrante per mostrare altre informazioni, dal momento che il pannello non sarà più coperto dalle dita.
Google ATAP ha però precisato che non si tratta di un'innovazione rivolta esclusivamente al mercato indossabile, ma anche a quello musicale: si potrà ad esempio controllare la riproduzione di un determinato brano attraverso gli speaker Bluetooth restando a diversi metri di distanza.

Quanto è interessante?
0