L'Università di Cambridge ha scoperto due buchi neri

di
Incredibile scoperta effettuata dai ricercatori dell'Università di Cambridge. Gli astrofisici, infatti, hanno scoperto due buchi neri che stanno consumando le rispettive stelle molto più velocemente rispetto al ritmo normale.

Il ritmo infatti sarebbe talmente elevato che il gaso viene espulso ad un quarto della velocità della luce. Per completare le scoperte scioccanti, si tratta della prima volta che gli scienziati hanno visto dei venti scorrere lontani da fonti di raggi X ultra-luminosi.
Al momento la squadra che è al lavoro su queste scoperte ancora non ha dato alcuna spiegazione ai fenomeni, ed infatti gli scienziati ci tengono a far notare che ciò che vediamo potrebbe essere il risultato di fenomeni tutt'altro che semplici da giustificare.
I raggi X potrebbero però essere alimentati da dischi gonfiati da forti pressioni dovute al materiale che li attraversano, facendoli apparire più luminosi di quanto realmente lo siano. Ma chiaramente queste al momento sono delle semplici teorie, che però potrebbero creare più di un grattacapo ai fisici.

FONTE: Engadget
Quanto è interessante?
1