L'update di Windows 10 potrebbe continuare a cancellare file

L'update di Windows 10 potrebbe continuare a cancellare file
di

Qualche giorno fa vi avevamo parlato del bug che affliggeva l'aggiornamento di ottobre di Windows 10, causando cancellazioni involontarie dei file dal proprio computer. Microsoft velocemente ha rimpiazzato l'aggiornamento 1809 per sistemare il problema, almeno all'apparenza.

La meccanica che portava alla cancellazione dei file era dovuta ad uno spostamento di location delle cartelle dedicate ad Immagini, Video, Download e Documenti, senza però tener conto dei file al loro interno, portando di conseguenza alla cancellazione. Ora il problema si è spostato su tutt'altra tipologia di file, quelli compressi (ZIP).

Di solito, quando si trasferisce un file e si crea un conflitto di nomenclatura, Windows tende a chiedere se l'utente vuole sovrascrivere, duplicare o annullare il trasferimento. In questa build la richiesta non è presente: Windows, di sua iniziativa, sceglie l'opzione sovrascrivi, portando alla cancellazione del file originale. Inoltre, quasi a buttare benzina sul fuoco, talvolta l'estrazione non va a buon fine, causando la cancellazione del file originale e di quello compresso, il tutto senza nessun avviso a schermo.

Ad oggi problemi simili non si vedevano dal lancio di Windows 10, e di certo tutto questo si sta rivelando uno scherzo di Halloween di cattivo gusto, che speriamo Microsoft risolva nel più breve tempo possibile così da portare sui PC degli utenti tutte le nuove funzionalità dell'aggiornamento di ottobre.

FONTE: SlashGear
Quanto è interessante?
5