L’uso dei Google Glass vietato nei meeting degli azionisti

di

Google avrebbe deciso di vietare l’utilizzo dei suoi occhialini intelligenti durante le riunioni dgli investitori, imponendo un’ulteriore restrizione alla fruizione dei Google Glass ancor prima del loro approdo sul mercato. E’ stato il The Indipendent a riportare tale indiscrezione, che afferma di essere riuscito ad ottenere l’informazione da alcuni partecipanti al meeting che il colosso della ricerca ha tenuto qualche giorno fa; secondo queste voci, la società di Mountain View avrebbe deciso di non consentire l’uso dei Glass alla riunione che si tiene annualmente con gli azionisti, poiché verrebbero considerati, proprio dall’azienda che li ha creati, come una potenziale minaccia per la privacy.

Nel corso delle riunioni sarebbe vietato già da tempo qualsiasi dispositivo in grado di scattare fotografie o di registrare, oltre che tablet e smartphone, pertanto Google avrebbe deciso l'estensione di tale divieto anche agli occhiali, soprattutto a causa del fatto che sono dotati di fotocamera e microfono. La tutela della privacy, sia dei singoli che delle aziende, e le relative informazioni strettamente riservate che potrebbero essere condivise in pubblico, risultano essere, oggi più che mai, una questione sempre più discussa, e l'arrivo dei Google Glass farà certamente nascere nuovi problemi in tal senso. Attualmente, gli occhiali a realtà aumentata sono già stati vietati all'interno dei casinò, e le aziende, con ogni probabilità, saranno costrette a rivedere le proprie attuali regole in materia di privacy; sono in molti a definire rassicurante il fatto che big G stia imponendo, già da ora, numerose restrizioni all'uso dei suoi occhiali intelligenti, il cui arrivo è previsto nei negozi per il 2014. 

Quanto è interessante?
0