La Cina clona per la prima volta 5 scimmie, sono insonni

La Cina clona per la prima volta 5 scimmie, sono insonni
INFORMAZIONI SCHEDA
di

La Cina fa passi da gigante clonando cinque scimmie, sono malate e soffrono di insonnia. Serviranno per fare ricerca sui problemi legati al ritmo circadiano.

Due gli step che hanno permesso di creare le cinque scimmie clone accuratamente modificate per soffrire di alcuni disturbi. In un primo esperimento gli scienziati, come racconta il coordinatore della ricerca, Hung-Chun Chang,hanno dapprima usato la tecnica Crispr/Cas9 che, banalizzando, possiamo dire faccia un copia e incolla del DNA. Dopodiché hanno silenziato il fattore BMAL1 che è fondamentale per il corretto funzionamento del ritmo circadiano, quello che regola la nostra energia nelle fasi della giornata, e permette il sonno.

"I disordini del ritmo circadiano possono portare a molte malattie umane, compresi diabete mellito, cancro e malattie neurodegenerative", ha spiegato Hung-Chun Chang. "Le scimmie che abbiamo ottenuto potranno essere utilizzate per studiare sia lo sviluppo di queste malattie, sia possibili terapie".

In un secondo esperimento, coordinato questa volta da Qiang Sun, riporta l'ANSA, sono state prelevate delle cellule del tessuto connettivo dalle scimmie con disturbi del sollo. Le cellule adulte sono state trasferite nell'ovocita di un'altra scimmia da cui era stato tolto il nucleo originale.

La cellula adulta, seguendo quanto già visto con la clonazione della celebre pecora Dolly, è regredita allo stato di embrione. Ognuna delle cinque scimmie clonate ha la stressa malattia della matrice originale.

Quanto è interessante?
8