di

La China National Space Administration ha finalmente rilasciato pubblicamente il video dell'atterraggio di Chang'e 4 sul lato nascosto della Luna, avvenuto lo scorso 3 gennaio 2019. Ora il rover sembra già essere alla caccia di risorse da estrarre.

In particolare, stando anche a quanto scritto dalla China National Space Administration sul suo sito ufficiale e come si può vedere nel video presente qui sopra, l'atterraggio è andato interamente secondo i piani e non c'è stato alcun tipo di problema. La Cina è quindi diventata la prima nazione a far atterrare un veicolo spaziale sul lato più lontano della Luna.

Chang'e 4 potrebbe avere come obiettivo anche quello di individuare risorse da estrarre dal satellite, perlomeno stando a quanto riportato da South China Morning Post. D'altronde, che il rover avrebbe come scopo quello di collezionare e identificare campioni di minerali ed altre risorse lunari non è un segreto, essendo l'obiettivo dichiarato della missione.

Uno scenario che oggi vede come sempre più vicine anche possibilità un tempo precluse, a partire dal turismo spaziale e, in generale, l'azione di privati dotati di flotte proprietarie. L'estrazione di risorse da asteroidi e dalla Luna stessa? Non nell'immediato futuro, scrive il Morning Post. Ma "se gli Stati Uniti pensano in termini di Presidenze", dice Clive Neal dell'Università di Notre Dame, la Cina al contrario ha la lungimiranza di pianificare le sue azioni sul lunghissimo periodo.

Insomma, non ci resta che attendere ulteriori informazioni su questa affascinante missione.

Acquista il puzzle 3D della Stazione Spaziale Internazionale su Amazon.it e divertiti a costruire il modellino della ISS!

La Cina pubblica il video dell'atterraggio di Chang'e 4 sul lato nascosto della Luna