La Cina vuole costruire una colonia lunare, ma il piano non è noto

La Cina vuole costruire una colonia lunare, ma il piano non è noto
di

Dopo essere riuscita a far germogliare dei semi di cotone sulla Luna, la Cina intende accelerare in maniera decisa sul proprio programma spaziale, ed ha annunciato un piano che dovrebbe portare alla costruzione su una colonia sul nostro satellite più importante.

Un funzionario nella giornata di ieri ha annunciato che il programma spaziale del paese prevede il lancio di altre tre missioni lunari, con l'obiettivo di gettare le basi per una base lunare internazionale. "Speriamo che l'ultima delle missioni programmate, Chang'e-8, ci aiuti a testare alcune tecnologie, e faccia qualche ricerca per la costruzione di una base lunare comune condivisa con più paesi" ha affermato Wu Yanhua durante la conferenza stampa.

L'annuncio è arrivato come un fulmine a ciel sereno per esperti. "Le ambizioni della Cina per la Luna e lo spazio esterno sono cresciute, ed ora includono anche un piano per la costituzione di una base di ricerca, ma anche lo sviluppo di sistemi di supporto bioregenerativi per assicurare che gli umani possano stabilirsi e sopravvivere alle condizioni lunari" ha affermato l'esperto Namrata Goswami.

I funzionari, frutto del successo riscontrato da Chang'e-4, il lander e rover che sono arrivati sulla parte più lontana della Luna, intendono giocarsi tutte le carte per ritagliarsi un ruolo importante in un mercato fiorente che interessa varie nazioni e società private.

Al momento il piano che dovrebbe portare alla costituzione di tale base non è noto, ma è previsto il lancio di un lander battezzato Chang'e-5, che dovrebbe raccogliere dei campioni da portare sulla Terra. Tale lancio dovrebbe essere seguito da altre tre missioni che permetteranno agli scienziati di consolidare i piani di ricerca. Wu ha anche evidenziato che non è da escludere l'uso di strutture stampate in 3D per la base lunare.

FONTE: Futurism
Quanto è interessante?
10