La Commissione Europea voterà oggi la riforma sui diritti d'autore. Addio ai meme?

di

E' prevista per oggi la votazione della controversa e discussa riforma europea sulla legge che riguarda il diritto d'autore online, di cui vi abbiamo parlato la scorsa settimana in un articolo pubblicato su queste pagine.

Alla basse della riforma c'è una profonda revisione dell'Articolo 13, che la Commissione vorrebbe riformare, obbligando tutte le piattaforme online che ospitano video e foto coperte da copyright a mettere in campo gli appositi strumenti per la loro rimozione ed il controllo del diritto d'autore.

La Commissione Europea, qualora dovesse passare la riforma, richiederà alle piattaforme di usare delle tecnologie di riconoscimento dei contenuti "appropriate e proporzionate", in grado di identificare rapidamente i contenuti. Una normativa che potrebbe diventare devastante per molti dei siti web più utilizzati al mondo, come YouTube, che è ad oggi la piattaforma di condivisione video più popolare al mondo e che già da tempo adotta degli strumenti di riconoscimento dei contenuti i quali, però, non si sono sempre rivelati infallibili.

Sulle piccole realtà l'impatto potrebbe essere maggiore: basti pensare a quelle piattaforme che consentono di caricare immagini, meme o GIF. Come sottolineato da molti, un'eventuale approvazione giocherebbe solo a favore di giganti del web, producendo l'effetto contrario rispetto a quello sperato.

Non è un caso che tra i principali detrattori della norma ci sia Tim Berners-Lee, ed il fondatore di Wikipedia, Jimmy Wales, i quali hanno più volte attaccato la riforma.

Qualora il pacchetto dovesse ottenere l'ok oggi in Commissione, è prevista una seconda votazione da parte del Parlamento Europeo il 5 Luglio.

Quanto è interessante?
4