La crescita del Bitcoin lo porterà al Nasdaq entro il 2018, lo riferisce il WSJ

di
Il Bitcoin continua la sua crescita esponenziale, nonostante il brusco calo della giornata di ieri, e diventa sempre più appetibile per gli operatori economici.

Secondo quanto riportato dal Wall Street Journal, uno dei principali giornali economici al mondo, la criptovaluta più famosa al mondo potrebbe approdare, già nel corso della prima metà del 2018, nel listino del Nasdaq.

Il mercato azionario hi-tech americano, infatti, starebbe pensando di lanciare le contrattazioni sul Bitcoin, permettendo agli investitori di "scommettere", di fatto, sull'andamento della moneta. Un pò come accade con le opzioni binarie.

Il Wall Street Journal riferisce che il broker di Cantor Fitzgerald lavorerà per rendere, già dal prossimo anno, il Bitcoin uno strumento più mainstream rispetto ad oggi. E' chiaro che la relativa giovinezza e la volatilità della moneta sta ancora tenendo gli investitori a distanza, ed in molti non esitano ad avanzare di continuo l'ipotesi della bolla che, almeno al momento, non ha dato segnali.

Nel frattempo, però, sono sempre più gli istituti finanziari che stanno adottando il Bitcoin: la settimana scorsa vi abbiamo parlato della carta di credito lanciata da Visa e dedicata proprio alle criptovalute.

Un eventuale approdo nel Nasdaq, però, potrebbe dare agli investitori rinnovata fiducia per investire in una moneta che già adesso sta facendo sorridere coloro che ci avevano scommesso dall'inizio.

FONTE: Engadget
Quanto è interessante?
3