La falla di Facebook potrebbe costare cara al social network: multa da 1,6 miliardi?

La falla di Facebook potrebbe costare cara al social network: multa da 1,6 miliardi?
di

La falla di sicurezza che ha coinvolto 90 milioni di account e di cui vi abbiamo parlato su queste pagine a ridosso del weekend, potrebbe costare carissima a Mark Zuckerberg e soci.

Secondo quanto riportato dal Wall Street Journal e ripreso da Repubblica, con l'entrata in vigore della nuova normativa sulla privacy dell'Unione Europea, Facebook potrebbe trovarsi costretta a pagare fino a 1,63 miliardi di Dollari, pari al 4% del fatturato registrato nello scorso anno. La normativa prevede multe salatissime per tutte quelle società digitali hackerate che non hanno adottato contromisure necessarie per proteggere i dati. Quest'ultima parte resta ancora tutta da chiarire, ma la multa potrebbe partire da 20 milioni di Euro e raggiungere, come detto poco sopra, il 4% del fatturato.

E' chiaro che allo stato attuale non è nota la natura dell'hacking annunciato dall'amministratore delegato, e bisognerà capire se la compromissione del sorgente abbia avuto ripercussioni (e nel caso di che tipo) sui dati degli utenti. Le autorità dovranno anche fare chiarezza sulle contromisure adottate in precedenza dal sito per evitare episodi del genere.

Il Wall Street Journal intanto riferisce che il garante per la privacy irlandese, che ha competenza su Facebook visto che la sede europea è situata proprio in Irlanda, starebbe per aprire un fascicolo sulla vulnerabilità. L'indagine sarà portata avanti per conto dell'Unione Europea: "siamo preoccupati del fatto che questa violazione riguardi molti milioni di account e che Facebook non sia in grado di chiarirne la natura e i rischi” ha affermato il commissario.

Quanto è interessante?
3