La galassia più luminosa mai scoperta: Eccola mentre sta assorbendo altre galassie

La galassia più luminosa mai scoperta: Eccola mentre sta assorbendo altre galassie
di

In calce alla news potete osservare la galassia più luminosa mai scoperta, che sta "cannibalizzando" almeno tre altre galassie più piccole e poco distanti. Ecco quanto emerso da un nuovo studio pubblicato il 15 novembre scorso sulla rivista Science, che vede come co-autori scienziati del Jet Propulsion Laboratory della NASA a Pasadena, California.

Chiaramente, l'immagine di copertina è una realistica rappresentazione artistica dell'evento, ma le immagini, disponibili nella galleria a fine news sono altrettanto spettacolari:Scoperta dal telescopio Wise (Wide Survey Survey Explorer) della NASA nel 2015, la galassia, denominata WISE J224607.55-052634.9, irradia fino a 350 trilioni di volte la luminosità del Sole. Per intenderci, se tutte le galassie fossero posizionate ad uguale distanza da noi, W2246-0526 (in breve) sarebbe la più brillante. In sostanza, il materiale che la galassia sta sottraendo ai suoi vicini probabilmente contribuisce alla sua luminosità, stando a quanto emerso dallo studio.

Nuove osservazioni con l'Atacama Large Millimeter / submillimeter Array (ALMA) in Cile rivelano distinte tracce di polvere sottratte da tre galassie più piccole e molto vicine a W2246-0526. Le tracce contengono tanto materiale e non è chiaro se quelle galassie riusciranno a divincolarsi o saranno completamente consumate dal loro vicino luminoso.

Nell'immagine disponibile in fondo alla news, si può apprezzare uno dei scatti utilizzati per l'analisi di questo oggetto: La posizione delle tracce di accrescimento suggerisce senza troppi dubbi che esse contengano materiale che scorre tra W2246-0526 e le altre galassie. Inoltre la forma dei sentieri è coerente con il modo in cui il materiale dovrebbe fluire se venisse trascinato da una galassia all'altra.

Questo tipo di "cannibalismo" galattico non è raro. Gli astronomi hanno precedentemente osservato galassie che si fondono o accrescono la materia da loro vicini nell'universo. Ad esempio, la coppia di galassie collettivamente conosciute come "i topi" sono così chiamate perché ognuna ha una coda lunga e sottile di materiale accrescitivo che si estende da essa.

In definitiva, l'ingordigia della galassia può solo portare all'autodistruzione. Questo assalto di materiale interrompe la formazione di nuove stelle, spingendo essenzialmente la galassia verso una morte certa, al contrario di altre galassie che continuano a rinnovarsi con la nascita di nuove stelle.

Credit immagini: ALMA (ESO/NAOJ/NRAO); S. Dagnello (NRAO/AUI/NSF); T. Diaz-Santos et al.; N. Lira;

FONTE: nasa
Quanto è interessante?
16

Acquista il puzzle 3D della Stazione Spaziale Internazionale su Amazon.it e divertiti a costruire il modellino della ISS!

La galassia più luminosa mai scoperta: Eccola mentre sta assorbendo altre galassie
SpazioSpazio