La NASA e Uber: vedremo i primi taxi volanti già nel 2020

INFORMAZIONI SCHEDA
di

La NASA e UBER stanno portando avanti la loro collaborazione, dopo l'accordo siglato lo scorso novembre. Ebbene, l'annuncio che arriva oggi è molto interessante: i primi voli sperimentali delle flotte di taxi volanti avverranno già nel 2020. Il tutto è stato svelato durante la conferenza Elevate, il summit annuale di Uber a Los Angeles.

L'obiettivo è quello di realizzare un servizio di trasporti aereo in città, garantendo alla NASA l'accesso a tutti i dati relativi ai voli, in modo da gestire al meglio lo spazio e cercare di prevenire le collisioni. Un progetto molto interessante, che mira a rivoluzionare completamente il trasporto cittadino come lo conosciamo oggi.

Mancano solamente due anni ai primi voli sperimentali, mentre il servizio vero e proprio dovrebbe essere lanciato ufficialmente per il pubblico nel 2023, tra "soli" 5 anni. In molti paragonano questi "aerei" di Uber a dei veri e propri droni, ma il nome utilizzato internamente dalla società californiana è eVTOL (veicolo elettrici a decollo e atterraggio verticali). Per la NASA e Uber, però, non manca la concorrenza, con Airbus e diverse startup che stanno cercando di progettare qualcosa di simile.

Insomma, ai trasporti del futuro non sembra mancare poi molto. Non ci resta che attendere qualche anno.

FONTE: Uber
Quanto è interessante?
7
La NASA e Uber: vedremo i primi taxi volanti già nel 2020