di

A poco più di un mese dall'incidente alla navicella Soyuz, che non è riuscita ad arrivare sulla Stazione Spaziale Internazionale, costringendo gli astronauti ad un atterraggio di emergenza.

La Roscosmos, dopo aver effettuato le indagini di routine con la NASA, ha rilasciato il filmato completo dell'incidente, che se da una parte è spaventoso e drammatico, dall'altra ci permette di vedere l'efficacia del sistema di arresto d'emergenza del razzo, che ha fatto esplodere la capsula dell'equipaggio lontano dagli astronauti, consentendo a Nick Hague e Alexey Ovchinin di paracadutarsi sulla Terra ed uscirne illesi.

Il filmato è stato registrato dalla telecamera agganciata al lato della Soyuz, e mostra il razzo esplodere sul cielo del Kazakistan. Viene anche fatto vedere il momento in cui i quattro propulsori si separano e precipitano sulla Terra.

Brad King, direttore dello Space Systemms Research Group della Michigan Technology University, ed amministratore delegato di Orbion Space Systems, in una dichiarazione rilasciata di recente ha affermato che "ciò che è chiaro è che uno dei booster non si sia separato come gli altri".

Il video per ovvie ragioni non mostra gli istanti successivi alla separazione, che è stata definita "anormale" anche dalla Roscosmos nella dichiarazione rilasciata in concomitanza con la pubblicazione del filmato. L'agenzia spaziale russa collega il tutto al serbatoio del carburante del razzo che "ha provocato la decompressione del booster e, di conseguenza, ha fatto perdere al razzo il controllo".

Il sistema di sicurezza si è abilitato immediatamente ed ha espulso la capsula dell'equipaggio lontano dal razzo guasto.

FONTE: Mashable
Quanto è interessante?
8

Acquista il puzzle 3D della Stazione Spaziale Internazionale su Amazon.it e divertiti a costruire il modellino della ISS!