La Russia vuole aprire un hotel di lusso sulla Stazione Spaziale Internazionale

di

Il turismo spaziale è il prossimo, grande mercato su cui si stanno concentrando molte aziende del settore, ma che vedrà anche l'ingresso di giganti della Silicon Valley come Blue Origin di Jeff Bezos, oltre che SpaceX di Elon Musk.

L'Agenzia Spaziale Russa, però, non avrebbe alcuna intenzione di restare indietro, e per questo starebbe progettando un nuovo modulo per un hotel di lusso da montare sulla Stazione Spaziale Internazionale, che permetterà ai turisti spaziali di visitare il satellite per un periodo massimo di un mese.

La proposta della ROSCOSMOS, rivelata da Popular Mechanics, stima il costo totale del modulo ad alto comfort, che conterrebbe ben quattro dormitori privati, tra i 40 ed i 60 milioni di Dollari per viaggio.

Ai turisti sarà anche data la possibilità di prendere parte ad una passeggiata spaziale al fianco di astronauti professionisti a bordo dell'ISS, ma anche accedere alle esercitazioni sulle attrezzature, il lavaggio delle strutture ed al WiFi.

Il modulo immaginato dai russi sarà grande circa 15 metri (51 piedi) ed assomiglierà al Science and Power Module (NEM-1), che dovrebbe essere consegnato all'ISS nel 2021. A livello di sviluppo e costruzione, l'hotel di lusso dovrebbe costare tra 279 e 446 milioni di Dollari, e sarà finanziato con un mix di investimenti privati e statali. I passeggeri potranno pagare il viaggio a rate due anni prima della partenza.

Si tratta senza dubbio di un'iniziativa importante, che va ad aggiungersi a Virgin Galactic di Richard Branson, Blue Origin di Jeff Bezos ed il progetto di Kosmokurs, una compagnia russa che sta lavorando sullo stesso progetto.

FONTE: Newsweek
Quanto è interessante?
6