La sonda Hayabusa 2 atterrerà in ritardato a causa della superficie irregolare di Ryugu

La sonda Hayabusa 2 atterrerà in ritardato a causa della superficie irregolare di Ryugu
di

La sonda spaziale Hayabusa2, lanciata dall'agenzia spaziale giapponese JAXA, sta attualmente studiando l'asteroide a forma di diamante Ryugu. Dopo un attento esame dell'asteroide, era stato selezionato un sito di atterraggio ed il touchdown era stato impostato per la fine di ottobre. Ma il tutto è stato posticipato a fine gennaio.

secondo Phys.org, la JAXA ha informato i giornalisti che la sonda Hayabusa2 dovrebbe ora atterrare sull'asteroide Ryugu verso "fine gennaio", piuttosto che alla fine di questo mese come era stato inizialmente previsto. Il responsabile del progetto, Yuichi Tsuda, ha dichiarato di aver bisogno di più tempo per preparare l'atterraggio poiché gli ultimi dati hanno mostrato che la superficie dell'asteroide è più irregolare del previsto.

"L'obiettivo... è di atterrare senza colpire le rocce", ha detto Tsuda, aggiungendo che questa è stata un'operazione "difficile". "Ci aspettavamo che la superficie sarebbe stata liscia ... ma sembra che non vi sia un'area piatta".

La scorsa settimana, JAXA ha rilasciato con successo un nuovo robot di osservazione da 10 chilogrammi noto come MASCOT- "Mobile Asteroid Surface Scout". Le immagini dell'evento sono diventate subito famose. Il robot può scattare immagini a più lunghezze d'onda, analizzare i minerali tramite un microscopio, misurare le temperature superficiali e misurare l'intensità dei campi magnetici. MASCOT possiede un sistema di spostamento basato su una massa eccentrica, posizionata all'estremità di un braccio meccanico movibile; è possibile così controllare il suo baricentro ed utilizzare il braccio come appoggio per effettuare veri e propri balzi o rotolamenti, possibili grazie alla bassa attrazione gravitazionale esercitata dall’asteroide.

La batteria a disposizione del Lander tuttavia non è ricaricabile, ed è capace di fornire 12 ore di autonomia. La carica verrà maggiormente utilizzata per permettere il funzionamento della strumentazione radiometrica e magnetometrica.

Dieci giorni prima, sono stati lanciati sull'asteroide una coppia di micro-rover MINERVA. I tre MINERVA hanno dimensioni di pochi centimetri, dispongono di pannelli solari per ricaricare le batterie e si spostano mediante piccole spinte (dei piccoli “salti” insomma) per far fronte agli eventuali ostacoli presenti sul suolo irregolare, come dislivelli e oggetti rocciosi.

Il ritardo è dunque conseguenza delle analisi che la JAXA ha ricevuto sulla superficie dell'asteroide. La superficie di Ryugu è più irregolare del previsto e quindi più impegnativa da affrontare. La squadra ha bisogno di più tempo per capire quale sia il modo migliore per far atterrare la sonda sulla superficie senza colpire alcuna roccia o danneggiare la struttura.
Vi terremo aggiornati per qualsiasi dettaglio riguardante questa straordinaria missione spaziale.

FONTE: phys
Quanto è interessante?
9

Acquista il puzzle 3D della Stazione Spaziale Internazionale su Amazon.it e divertiti a costruire il modellino della ISS!