La Stazione Spaziale perde pressione: danneggiata da un micrometeoride

La Stazione Spaziale perde pressione: danneggiata da un micrometeoride
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Spiacevole sorpresa per gli astronauti della Stazione Spaziale Internazionale, che nella mattinata di ieri hanno scoperto una perdita che ha provocato la depressurizzazione della cabina.

A giudicare dai primi rapporti diffusi dalla NASA, la perdita dovrebbe essere causata da un micrometeoride e fortunatamente non sarebbe pericolosa per la vita degli stessi astronauti. In una dichiarazione pubblica, l'Agenzia Spaziale Americana ha spigato che i controllori di Houston e Mosca hanno notato i primi problemi due giorni fa, nella serata.

Il tutto è cominciato alle 19:00 locali, quando i controllori della Stazione Spaziale Internazionale hanno lamentato la "perdita di pressione", ma hanno preferito non svegliare l'equipaggio a bordo in quanto sin da subito il problema è stato bollato come non pericoloso nell'immediato.

Gli astronauti sono stati informati solo nella mattinata successiva. Il Centro di Controllo della Missione di Mosca ed Houston hanno avviato le procedure previste dal protocollo per determinare la natura della perdita, che è stata scovata nel segmento russo dell'ISS.

Secondo quanto affermato dalla NASA in un nuovo aggiornamento, a seguito di una serie di "controlli approfonditi" è stato scoperto che il problema sarebbe presente sull'avamposto orbitale russo. L'equipaggio di Expedition 56 ha già provveduto a riparare con successo il danno e la cabina subito dopo è tornata ai livello normali e stabili di pressione.

La perdita sarebbe stata causata da un foro grande circa 2 millimetri, riparato dal comandate della navicella Soyuz della Roscosmos, Sergey Prokopyev, che si è avvalso della resina epossidica posizionata su una garza. Il team russo è ancora al lavoro per analizzare con precisione la causa della perdita.

FONTE: Slashgear
Quanto è interessante?
10