La tempesta di sabbia su Marte sta per terminare e la NASA spera di ritrovare Opportunity

La tempesta di sabbia su Marte sta per terminare e la NASA spera di ritrovare Opportunity
di

Una delle tempeste di sabba su Marte più violente di cui siamo a conoscenza sta per terminare dopo quasi 3 mesi ed aumenta la speranza di riprendere la comunicazione con il rover Opportunity della NASA. Dopo l'inizio della tempesta l'agenzia spaziale aveva infatti perso le tracce del rover, predecessore di Curiosity e gemello del disperso Spirit.

La tempesta è iniziata il 30 maggio e l'ultima comunicazione con il rover Opportunity, che da 15 anni lavora sul suolo marziano, risale al 10 giugno. Questo è entrato in sleep mode mentre la tempesta avvolgeva il pianeta, bloccando la luce del sole.

Non bisogna pensare alla tempesta del film The Martian quando si parla di tempesta su Marte: l'atmosfera rarefatta del pianeta rende questi avvenimenti decisamente meno violenti di quelli descritti nel film (necessari a livello di trama) ma comunque sufficienti a bloccare la comunicazione con il rover Opportunity.

La NASA aveva dichiarato la situazione come critica, nutrendo comunque una certa dose di speranza nel ricevere nuovamente il segnale del suo rover, già orfano del gemello Spirit (la cui missione è terminata nel 2011). Nonostante tutto, la missione Opportunity è già da considerarsi un successo, con ben 45 km percorsi dal rover ed un periodo d'attività che ha superato di 60 volte le aspettative della NASA. L'unità robotica ha inoltre trovato delle prove della presenza di acqua su Marte, nonché le condizioni per lo sviluppo di vita batterica.

L'agenzia spaziale america continuerà a mettersi in contatto con Opportunity per molti 45 giorni prima di dichiarare conclusa la missione. In quel momento la NASA smetterà di cercare attivamente il segnale del rover, ma anche in quel caso non è da escludere che sia possibile l'intercettazione passiva della comunicazione.

Se siete interessati a maggiori notizie su Marte, vi rimandiamo a tutte le grandi scoperte del rover Curiosity sulla superficie del pianeta rosso, ai dettagli della missione InSight che porterà i nomi dei terrestri su Marte (attualmente è a metà strada) e alla tempesta di sabbia che si abbatte sul pianeta.

FONTE: phys
Quanto è interessante?
12

Acquista il puzzle 3D della Stazione Spaziale Internazionale su Amazon.it e divertiti a costruire il modellino della ISS!