La vendita di Twitter si complica, il titolo sprofonda in borsa

INFORMAZIONI SCHEDA
di

Come vi abbiamo raccontato nella giornata di ieri, gli azionisti di Salesforce<7b> avrebbero, almeno momentaneamente, bloccato l’acquisto di Twitter, andando contro la volontà del CEO Marc Benioff che durante una riunione tenuta in un hotel a San Francisco ha dovuto prendere nota di tutte le preoccupazioni espresse dagli investitori.

Molti di questi, infatti, avrebbero addirittura minacciato di vendere il loro pacchetto, il che rappresenterebbe un duro colpo per una società pubblica come Salesforce che basa tutta la sua capitalizzazione sugli investimenti esterni, dal momento che è quotata in borsa.
Proprio dalla borsa arrivano bruttissime notizie per Twitter. A seguito della pubblicazione del rapporto, da parte del Wall Street Journal, infatti, il titolo del social network di microblogging è letteralmente sprofondato, andando a perdere il 6%.
L’andamento del titolo, dal 2013, ovvero l’anno in cui la compagnia di Dorsey è approdata in borsa, ad oggi è stato piuttosto negativo, basti pensare che solo tre anni fa le azioni erano valutate 73 Dollari ed oggi non superano i 17 Dollari. In totale, secondo le analisi, Twitter avrebbe perso quasi il 35% in borsa.
Ad alimentare ulteriormente questo malcontento c’hanno pensato anche dei rapporti secondo cui anche altre compagnie, come Google, Apple e Walt Disney, si starebbero sfilando dall’affare.

Quanto è interessante?
0