La versione "Lite" di Spotify arriva su Android: ecco cosa cambia

La versione 'Lite' di Spotify arriva su Android: ecco cosa cambia
di

Anche Spotify è stata contagiata dall'usanza di creare versioni più leggere delle proprie app, dedicate ai telefoni meno performanti: da pochi giorni infatti è arrivata sul Google Play Store di Android (a sorpresa, senza essere anticipata da alcun annuncio) Spotify Lite, una versione del servizio piena di compromessi ma ottima per alcuni utenti.

Spotify Lite infatti riesce a raggiungere due importanti traguardi che legittimano l'esistenza di queste incarnazioni delle app, ovvero la riduzione all'osso della quantità sia di spazio necessario ad ospitarla all'interno del proprio device, sia dei dati consumati durante il suo utilizzo. Per farlo, però, il team è stato costretto ad eliminare diverse funzioni, tanto che si fa molto prima ad elencare ciò che può fare rispetto a quello che non può fare.

Con Spotify Lite potrete riprodurre i brani provenienti da alcune playlist suggerite dal servizio, in modalità casuale e shuffle: non c'è la possibilità di cercare un brano singolo o di ascoltare le radio dei vari generi, come non vi è alcuna impostazione che permetta di gestire le playlist. Bisognerà inoltre rinunciare alla funzione Connect ed alla selezione della qualità musicale che più si preferisce.

Al momento la versione Lite di Spotify è ancora in fase di test, tanto che non è presente sugli store di tutti i paesi: se non lo trovate in quello del vostro telefono potreste dover cercare il relativo APK su internet.

FONTE: SlashGear
Quanto è interessante?
2
La versione 'Lite' di Spotify arriva su Android: ecco cosa cambia