Lagarde: criptovalute? "Troppo rischiose", meglio l'Euro Digitale

Lagarde: criptovalute? 'Troppo rischiose', meglio l'Euro Digitale
di

In una fase non troppo idilliaca per il mercato delle criptovalute, recentemente sconvolto dall'attacco che ha fatto crollare LUNA, una dichiarazione non troppo lusinghiera della Lagarde ha fatto sicuramente discutere nel settore.

La Presidentessa della BCE, infatti, ha spiegato di non nutrire una grande stima per questo mercato, ammettendo di aver ribadito più volte che "gli asset crypto sono molto speculativi ed eccessivamente rischiosi", rincarando la dose, poi, spiegando che, secondo lei, "non valgono nulla. Sono basate sul nulla e non ci sono asset alla base che svolgano un ruolo di backup per sicurezza".

Diametralmente opposto, invece, il parere sul tanto chiacchierato Euro Digitale, sul quale la Lagarde ha spiegato che "la Banca Centrale sarà d'accordo. Penso che sia estremamente diverso rispetto a queste altre cose".

Secondo quanto riportato dalla fonte, la Lagarde ha anche spiegato di non aver mai investito nel mercato delle criptovalute. Al contrario, suo figlio lo avrebbe fatto.

Di recente abbiamo fatto il punto della situazione sullo stato dei lavori e sui possibili risvolti pratici della moneta europea digitale, che dovrebbe arrivare nel 2023, nel nostro speciale sull'Euro Digitale, che potrebbe rivelarsi molto più di una semplice criptovaluta, proprio per via del suo stretto legame con la Banca Centrale Europea.

Quanto è interessante?
2