Lascia il roaming acceso per quattro ore: la fattura di TIM è da 16mila Euro

Lascia il roaming acceso per quattro ore: la fattura di TIM è da 16mila Euro
di

Spiacevole disavventura per il titolare dell'agenzia immobiliare Broker House. L'uomo, mentre si trovava per lavoro in Sud America, ha inavvertitamente lasciato acceso il roaming per quattro ore, causando un consumo di dati elevatissimo che si è tradotto in una fattura TIM molto salata.

Come riportato da Il Giornale, infatti, al momento del ritorno in Italia si è trovato di fronte ad una fattura da 16mila Euro per il consumo dei dati, in linea con quanto previsto dalla promozione. TIM, dal canto suo si è difesa affermando che non si è trattato di un errore in quanto il costo di 16.682 Euro rispecchia a pieno il prezzo per il roaming in Sud America.

L'uomo si è rivolto allo studio legale Adico, che fortunatamente è riuscito a raggiungere un accordo con l'operatore telefonico che ha accettato di stornare il 75%, portando la fattura a 4.000 Euro.

"Quando abbiamo aperto la pratica eravamo increduli. Una bolletta da 16.682 euro per un traffico internet di quattro ore ci è sembrata una esagerazione. Invece secondo quanto illustratoci dalla Tim, sono quelli i costi per il roaming in Sud America e dunque non ci siamo trovato di fronte ad alcun errore. Allora non abbiamo potuto chiedere l’annullamento totale della fattura e abbiamo proposto il saldo e stralcio dell’importo e la rateizzazione dello stesso. Abbiamo ottenuto così uno “sconto” del 75% che riteniamo un ottimo risultato, e la rateizzazione dell’importo di 4 mila e 600 euro, che resta comunque una cifra impegnativa ma lontanissima da quella iniziale” ha affermato Carlo Garofilini.

L'importo è stato addebitato in quanto l'agente immobiliare ha viaggiato al di fuori dell'Unione Europea, dove grazie alla normativa Roam Like Home dal 1 Gennaio è aumentato il traffico utilizzabile.

Quanto è interessante?
10