La Via Lattea non è perfettamente piatta, un nuovo studio rivela che è "deforme"

La Via Lattea non è perfettamente piatta, un nuovo studio rivela che è 'deforme'
di

Nonostante le immagini che siamo abituati a vedere, la Via Lattea non ha proprio una forma a "disco piatto", è invece molto deformata (più di quello che pensavamo), sopratutto ai lati.

Un team dell'Università di Varsavia, in Polonia, ha assemblato una nuova mappa tridimensionale della nostra galassia, usando come indicatori le distanze tra le stelle variabili chiamate Cefeide. Queste giovani e gigantesche stelle sono da 100 a 10.000 volte più luminose del Sole, e questa loro caratteristica permette agli scienziati di osservarle anche a grandissime distanze.

Tali stelle producono anche impulsi di luce regolari, che il team ha utilizzato per determinare la posizione di 2.431 cefeidi stazionate attraverso la Via Lattea. "La nostra mappa mostra che il disco della Via Lattea non è piatto. È deformato e contorto", afferma l'astrofisico Przemek Mroz.

La ricerca è stata condotta attraverso l'Optical Gravitational Lensing Experiment (OGLE), un telescopio e un progetto astronomico che ha raddoppiato il numero di Cefeidi note nella galassia, grazie anche ai dati ottenuti da Gaia e da altri osservatori astronomici.

Non è facile provare a mappare una galassia dall'interno. Si pensa che la Via Lattea abbia una lunghezza di almeno 150.000 anni luce, e contenga circa 400 miliardi di stelle con, almeno, 100 miliardi di pianeti.

Man mano che verranno fatte più osservazioni e verranno raccolti più dati, avremo un'idea migliore sulla forma della galassia in cui viviamo. A sua volta, ciò ci aiuterà a capire di più sulla materia oscura, sulle galassie vicine e molto altro.

Quanto è interessante?
7