La Via Lattea si è scontrata con una galassia nana in passato. Ci sono ancora le cicatrici

La Via Lattea si è scontrata con una galassia nana in passato. Ci sono ancora le cicatrici
di

A novembre, gli astronomi hanno annunciato di aver scoperto Antlia 2, una galassia nana a bassa densità (ma relativamente massiccia) in orbita attorno la nostra casa: la Via Lattea.

Un team ha scoperto che questa collisione ha creato delle conseguenze: grandi increspature nel disco esterno dell'idrogeno della nostra galassia. Un mistero che ha tenuto svegli gli scienziati per oltre un decennio.

A condurre lo studio è stata la ricercatrice Sukanya Chakrabarti, del Rochester Institute of Technology, che ha poi inviato le sue scoperte al The Astrophysical Journal Letters. Grazie ai dati raccolti dal satellite Gaia dell'Agenzia Spaziale Europea (ESO), i ricercatori hanno calcolato la traiettoria passata di Antlia 2.

Quello che hanno scoperto è che la galassia nana si scontrò con la Via Lattea centinaia di milioni di anni fa, e ancora oggi rimangono le cicatrici. Inizialmente si pensava che la collisione fosse avvenuta con una galassia nana del Sagittario, ma una simulazione ha poi escluso l'evento.

La cosa più importante è che Antlia 2, afferma Chakrabarti, potrebbe aiutare gli scienziati a risolvere anche un altro grande mistero: la materia oscura.

"Non abbiamo ancora capito quale sia la natura della materia oscura" ha affermato la ricercatrice in un comunicato stampa, "ma se si pensa di sapere quanta materia oscura ci sia, ciò che rimane da capire è come la sua densità vari con il raggio".

Se Antlia 2 è la galassia che avevano previsto gli scienziati, alla fine sarà possibile utilizzarla come un "banco di prova" per comprendere la natura della misteriosa materia oscura, a lungo cercata, senza successo, dagli studiosi.

La Via Lattea viene continuamente scrutata dagli scienziati, e di recente è stato trovato un misterioso buco creato, molto probabilmente, dalla materia oscura e una stella che appartiene ad un'altra galassia.

FONTE: futurism
Quanto è interessante?
7