Le cellule staminali scheletriche potrebbero far ricrescere il tessuto osseo

Le cellule staminali scheletriche potrebbero far ricrescere il tessuto osseo
di

I progressi scientifici legati alle staminali continuano ogni giorno a sorprenderci: un team di ricerca con base a Stanford ha scoperto delle cellule staminali scheletriche incaricate della riparazione del tessuto osseo e cartilagineo.

Questo tipo di cellule staminali può essere isolato dalle ossa o generato da cellule specializzate, e ha un decorso prevedibile in quanto formerà esclusivamente tessuto osseo. Il lavoro del team si è basato sull'analisi dei profili di espressione genica dei topi e la comparazione dei risultati con quelli delle cellule umane (prendendole direttamente dalle epifisi di alcune ossa). Questo ha portato il team a scoprire alcune cellule con proteine simili a quelle staminali scheletriche di topo.

Anche se questa scoperta potrebbe portare a comprendere meglio il tessuto osseo, il fine ultimo rimane sempre l'utilizzo medico. Queste cellule aiuterebbero molto a velocizzare la cura di fratture osse, riparerebbero la cartilagine o potrebbero persino permettere la crescita di ossa per la chirurgia ricostruttiva. Per quanto riguarda le malattie degenerative come artrite o osteoporosi, cure basate su queste cellule staminali scheletriche potrebbero renderle meno serie e gravi.

Tutte queste applicazioni potranno essere sperimentate solo negli anni a venire, poiché al momento lo studio si trova ancora ad una fase iniziale, ma le prospettive per il team al momento sono più che rosee.

FONTE: Engadget
Quanto è interessante?
11

Gli ultimi Smartphone, TV 4K o gli accessori più GEEK li trovate in offerta su Amazon.it