Le CPU Intel Skylake sono soggette alla rottura con la pressione dei dissipatori?

di

Intel ha cambiato lo spessore del substrato dei processori di sesta generazione, con architettura Skylake. La struttura così sottile però potrebbe rompersi a causa della pressione di montaggio di alcuni noti dissipatori.

La rottura può interessare nei casi peggiori anche la scheda madre, come dicono i colleghi di PC Games Hardware.

La pressione esercitata da tantissimi dissipatori sarebbe così tanta da causare la piegature del substrato dei processori. Anche i pin della scheda madre potrebbero essere danneggiati di conseguenza. Una cosa simile può accadere anche se, trasportando la scheda madre per magari spostarla da un cabinet ad un altro, questa prende malauguratamente qualche colpo.

PC Games Hardware ha cercato di contattare alcuni dei produttori di dissipatori per spiegargli la questione, e di seguito trovare le loro risposte:

  • Arctic: "Vogliamo assicurare ufficialmente che i nostri prodotti non sono affetti dal problema, e che sono quindi pienamente compatibili con Skylake."
  • EK Water Blocks: "La generazione corrente di dissipatori EKWB è completamente compatibile con Skylake, mentre con la vecchia bisogna prestare un po' di attenzione."
  • Noctua: "Il nostro sistema SecuFirm2 è soggetto a numerosi ed intensivi test di compatibilità prima di essere immessi sul mercato."
  • Scythe: "Tutti i dissipatori sono generalmente compatibili con Skylake... ma in alcuni casi si possono ricevere danni alla CPU o alla scheda madre quando il PC è esposto a forti shock (come gli urti, ndr)."
  • Thermaltake: "Tutti gli attuali dissipatori Thermaltake, come la serie Frio Silent, così come i modelli vecchi della serie NIC o della Contact Series, e i sistemi a liquido Water 2.0 e Water 3.0 sono pienamente compatibili con il socket 1151."
  • Thermalright: "La pressione esercitata (dai nostri dissipatori, ndr) è predefinita e accuratamente selezionata, basandosi sulle specifiche del produttore delle CPU."

Intel, dal canto suo, ha confermato che il substrato è più sottile ma ha fatto sapere che la pressione sopportabile è identica.
Delle aziende interrogate solo Scythe ha ammesso il problema con alcuni dissipatori più vecchi.

Aspettiamo di saperne di più e vi faremo sapere. Nel mentre vi raccomandiamo di stare attenti e soprattutto di smontare il dissipatore se dovete trasportare la motherboard con la CPU nel socket.

Quanto è interessante?
0
Le CPU Intel Skylake sono soggette alla rottura con la pressione dei dissipatori?