MWC 2011

Le CPU mobili tagliano il traguardo dei 4 core

di

Al Mobile World Congress di Barcellona, Qualcomm rivela il suo nuovo processore di punta, che rappresenta il prossimo futuro dell’azienda e probabilmente dell’intero mercato: Snapdragon APQ8064 (nome in codice Krait). Una CPU quad-core che opera alla frequenza di 2,5 gHz; il processo produttivo sarà a 28 nanometri e segnerà una riduzione dei consumi pari al 75% rispetto al primo modello di Snapdragon.

Sebbene una soluzione quad-core non sia una novità assoluta in ambito mobile, quella di Qualcomm sarà tuttavia la prima destinata al grande pubblico; inoltre i 4 core non saranno i soli componenti a garantire l'innovazione e l'aumento prestazionale; questa nuova generazione infatti integrerà anche una GPU, chiamata Adreno 320, anchessa dotata di 4 core interamente dedicati al rendering 3D in tempo reale; questo le consente di raggiungere prestazioni 15 volte maggiori rispetto all'attuale soluzione Adreno (presente ad esempio sul PlayStation Phone).
Le già entusiasmanti migliorie prestazionali non saranno le uniche novità: la nuova generazione integrerà il supporto a WiFi, GPS, Bluetooth, FM, tecnologie NFC (Near Field Communication), stereoscopia e un modem LTE.

Steve Mollenkopf, executive vice presidet di Qualcomm ha dichiarato:
"Come la versione originale di Snapdragon, che ha rivoluzionato il mercato degli smartphone con il primo processore ad 1GHz, anche la nuova generazione di Snapdragon rivoluzionerà le nuove frontiere dell'intrattenimento e del computing. Crediamo che la nostra nuova lineup di prodotti rappresenti una piattaforma di chiaro interesse per gli OEM, che saranno così in grado di sviluppare nuovi dispositivi ad elevata connettività".

I primi esemplari della nuova generazione di  Snapdragon dovrebbero arrivare sul mercato nel secondo trimestre del 2011 nelle versioni single e dual core; la soluzione quad-core arriverà invece nel 2012.

Quanto è interessante?
0
Le CPU mobili tagliano il traguardo dei 4 core