Le differenze tra il campo magnetico di Giove e quello terrestre. Dati di Juno

Le differenze tra il campo magnetico di Giove e quello terrestre. Dati di Juno
di

Un team di ricercatori danesi e della NASA ha analizzato i dati della sonda spaziale Juno riguardanti lo studio del campo magnetico di Giove. L'obiettivo è paragonarlo con quello della terra, analizzando i segnali captati da una distanza di 4.000 km dalla parte più alta delle nubi del pianeta per due anni.

Per quanto riguarda il nostro pianeta, il campo magnetico può essere schematizzato in linee (vedere la figura in fondo alla news) che escono dal polo sud ed entrano nel polo nord. Come un gigantesco magnete, le sue linee creano uno schermo simmetrico che ci protegge dal vento solare, ovvero dalle particelle cariche espulse dal Sole.

Su Giove la situazione è diversa da quella terrestre: le linee del campo escono dall'emisfero settentrionale ma rientrano in due punti diversi, ovvero al polo sud e in una zona in prossimità dell'equatore. Inoltre mentre il campo magnetico terrestre viene generato dal movimento dei fluidi elettricamente conduttivi all'interno del nucleo, quello di Giove sarebbe generato da elementi come elio ed idrogeno che invece non sono conduttivi.

Non esistono ancora dati sufficienti per capire come si generi il campo magnetico di Giove, ma sembrerebbe che sia dovuto alla formazione di idrogeno metallico liquido a causa dell'alta pressione all'interno del pianeta.

Per saperne di più su Giove vi rimandiamo agli speciali sulla profondità della grande macchia rossa di Giove e sulla ricostruzione delle tempeste sull'emisfero settentrionale in 3D. In quest'ultima news troverete uno scatto dei vortici del pianeta gassoso.

FONTE: ASI
Quanto è interessante?
11
Le differenze tra il campo magnetico di Giove e quello terrestre. Dati di Juno